Maurizio Bonanno, poeta scrittore giornalista, nato a Vibo Valentia il 5 maggio 1960. Laureato in Sociologia all’Università di Urbino. Componente del direttivo regionale dell’Associazione nazionale Sociologi. È giornalista professionista dal 1997, iscritto all’Ordine dei giornalisti della Calabria (prima come pubblicista) dal 1988. Nell’estate 2010 è stato insignito del Premio “Giornalista dell’Anno”. Ha conseguito un dottorato di ricerca (PhD) in Communications con la Western Pacific University di Los Angeles, dove ha ottenuto anche un Master in Letteratura. Attualmente collabora con le emittenti televisive regionali: Calabria TV, per la quale è stato per diversi anni il telecronista ufficiale delle partite di calcio della Vibonese, squadra che milita nel campionato di Seconda Divisione Lega Pro; TEN – Teleuropa Network; Tele Spazio TV. È Presidente della Sezione Comunicazione e Grafiche di Confindustria Vibo Valentia È direttore responsabile della rivista di cultura liberale “Liber@mente” edita dalla Fondazione Scoppa È direttore responsabile del giornale telematico corriereweb.net. È direttore responsabile della rivista di ricerca storica Templari. È stato Presidente del Lions Club di Vibo Valentia. È Vice Presidente del Comitato Provinciale di Vibo Valentia della Società Dante Alighieri. È Responsabile Comunicazione della Delegazione provinciale di Vibo Valentia del FAI. È stato componente del Collegio dei Probiviri di Confindustria Vibo Valentia. È stato consulente per l’immagine e la comunicazione dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Calabria. Ha ricoperto la carica di Assessore (quale tecnico indipendente nominato direttamente dal sindaco) con delega alle Innovazioni Tecnologiche, ai Fondi Comunitari (Agenda 2000) ed alle Politiche Industriali del Comune di Vibo Valentia. È direttore editoriale della casa editrice “Il Cristallo”. È componente il Comitato Comunicazione della Fondazione Federico II. Ricopre l’incarico di Responsabile Immagine e Comunicazione della XII Circoscrizione del Distretto Lions 108 Ya. È stato direttore responsabile (2004) dell’emittente televisiva Rete Kalabria, che opera nel territorio della provincia di Vibo Valentia. È stato redattore (1998-2002) del quotidiano regionale “Il Domani della Calabria”, con l’incarico prima di caposervizi della redazione di Vibo Valentia, quindi è passato a guidare la redazione centrale; è stato componente del Comitato di Redazione. Di nuovo corrispondente per lo stesso quotidiano nel periodo 2008-2010. È stato redattore (1992-1998) di TeleSpazio Calabria (emittente regionale titolare di due reti televisive), per la quale ha condotto i Tg (a quel tempo, l’Auditel segnalava i Tg di TeleSpazio come i più seguiti in Calabria) ed altre trasmissioni di approfondimento giornalistico, e dove ha svolto il praticantato. Ha anche condotto per tre anni consecutivi la maratona televisiva per la stessa emittente in occasione del Telethon. Mantiene ancora oggi un saltuario rapporto di collaborazione per servizi di cronaca, politica, sport. Dalla sua istituzione e fino al dicembre ‘97 è stato capo ufficio stampa della Provincia di Vibo Valentia. È stato direttore editoriale della Accademia Hipponiana, scuola superiore di musica riconosciuta con apposita legge dalla Regione Calabria. Ha fatto parte del Consiglio d’amministrazione. Ha diretto, fino al 2000, la omonima rivista di arte, musica e cultura edita dalla stessa Accademia; ha pure curato le numerose pubblicazioni e varie iniziative culturali realizzate; È stato corrispondente per la Calabria (1995-2006) dell’emittente radiofonica nazionale RTL 102.5. È stato redattore e quindi caporedattore (1985-1992) dell’emittente televisiva Rete Kalabria, che opera nel territorio della provincia di Vibo Valentia. Ha collaborato con Radio Rai per la trasmissione “La notte dei misteri” e con il canale televisivo satellitare RAI International. Significativa ed ultraventennale la sua attività radiofonica con diverse emittenti regionali.

ALTRE ESPERIENZE Docente di “Teoria e metodo dei mass-media” per l’Accademia di Belle Arti “Fidia”, legalmente riconosciuta (D. M. 15 giugno 1998) di Vibo Valentia; opinionista per l’emittente radiofonica regionale CRT Network di Lamezia Terme; dal 1992 al dicembre 1997; opinionista per l’emittente radiofonica Radio Onda Verde; servizi giornalistici sono apparsi su diverse emittenti televisive a diffusione nazionale: ad esempio Rete Mia, INN Network (canale satellitare), Tgcom; collaborazioni con i Tg delle reti Mediaset; articoli per quotidiani a tiratura nazionale, come “Il Sole 24 Ore” e “L’Indipendente”; articoli per “Calabria”, rivista del Consiglio regionale; “Calabria Letteraria”, la più autorevole rivista culturale della Calabria; “La Provincia di Vibo”, rivista dell’amministrazione provinciale; articoli per periodici e riviste a tiratura regionale e/o locale; fondatore e editore, è stato direttore responsabile di “Pagine Vibonesi”, settimanale di informazione ed attualità con un inserto sportivo quindicinale “Cuore Rossoblù” legato alla formazione di calcio della Nuova Vibonese quando militava in serie D. responsabile, dal 1985 al 1988, dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali della Diocesi di Mileto, Nicotera e Tropea. Nel 1987 ha fondato, e diretto sino al 1994, “Il Resto del Leoncino”, periodico di informazione del Distretto Leo (associazione giovanile del Lions International) 108 Y (che racchiudeva i soci iscritti nelle regioni meridionali di Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia). È stato Presidente del Leo Club di Vibo Valentia (1987-88); Presidente del Distretto Leo 108 Y (1988-89); Coordinatore Nazionale del Leo Clubs d’Italia. È stato coordinatore dell’Area Calabria per la stampa distrettuale del Distretto Lions 108 YA (Campania, Basilicata e Calabria). È stato docente di Sociologia della Comunicazione e Tecniche di Comunicazione nel Corso IFTS per l’Azione formativa in “Tecnico specialista dell’informazione e della gestione dei mezzi di comunicazione”.

ALTRE ATTIVITA’ Poeta, scrittore, conferenziere, saggista Ha pubblicato quattro raccolte di poesia: Il castello di sabbia (1983) - Premio biennale a Venezia “Papiro 2000”, premio del Presidente della Repubblica di Malta; In riva all’acqua (1985) - Primo premio assoluto “Città di Spadola”, premio “Giacomo Leopardi”, premio “Città di Medina” dell’associazione nazionale dei poeti maltesi; La coda del gatto (1988) - Premio Minerva d’Argento; Il libro dei mesi (2002). Ha pubblicato un romanzo in stile epistolare: Francesca (1986) oggetto di studio, tra l’altro, nelle cattedre di Letteratura contemporanea delle Università di Salerno e di Genova. Ha pubblicato una raccolta di racconti brevi: Un minuto all’alba (1990) Ha pubblicato un racconto breve: 40 anni a la cocque – Quaderno di viaggio (2004) Ha pubblicato i saggi: Linguaggio Comunicazione Cultura (2001); Principi di tecnica giornalistica (2003); La rivoluzione generosa e innocente di Michele Morelli - primo eroe del Risorgimento italiano (2012)

È Croce d’Oro al Merito Letterario È stato insignito della Croce dei Cavalieri di Malta per meriti culturali. È Accademico a vita per meriti letterari dell’Accademia Valentiniana per le Arti di Terni. È Socio Benemerito del “Centro studi per la ricerca e la documentazione sulla poesia italiana del ‘900 Carlo Capodieci” di Roma. Ha vinto numerosi altri premi letterari. Suoi scritti sono presenti in numerose antologie, anche in lingua inglese ed in lingua spagnola. Socio fondatore e componente del Consiglio direttivo (ha curato i rapporti con la stampa e le pubbliche relazioni) dell’Associazione “Amici del Teatro e della Musica” di Vibo Valentia, con cui ha organizzato per un decennio sia stagioni concertistiche che stagioni teatrali. Socio fondatore, nel 1988, della cooperativa giovanile “La coda del gatto”, società che ha operato in Calabria nel settore dei servizi alle imprese nell’ambito delle attività pubblicitarie e promozionale e delle attività editoriali, fino al 1995 ha pure ricoperto la carica di presidente del Consiglio d’amministrazione. Ha insegnato ed insegna in istituti superiori statali e privati ed in corsi di formazione professionale legalmente riconosciuti quale esperto di linguaggio e comunicazione. Ha tenuto lezioni di giornalismo. È stato sub-commissario del Consorzio per il Nucleo di Sviluppo industriale di Vibo Valentia. È stato componente del Comitato di Gestione del PIT (Piano Integrato Territoriale) Monte Poro (fondi U. E. 2000 – 2006) del territorio della Provincia di Vibo Valentia.

Fernando Nicotra nasce nella città di Pizzo in Calabria il 28 febbraio del 1958, effettua i suoi studi a Catanzaro presso il Liceo Classico Pasquale Galluppi. Lavora per conto di alcune aziende nell’area centro-sud e successivamente in Germania e in Veneto.
Nell’anno 2004 assume la dirigenza di una struttura politica presso la Regione Calabria. Nel 2007 si presenta alle elezioni comunali nel comune di Pizzo, diventando Sindaco della città. Il 13 agosto dell’anno 2008 consegue il dottorato in scienze umanitarie presso la IWA (Ohio USA). Nell’anno 2009 viene insignito della Silver Award dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Il 30 marzo 2010 consegue l’attestato di superamento del modulo 1 e 2 in Tecnologie dell’Informazione e Comunicazione da parte dell’Unesco. Ricopre dal 2008 la carica di Deputato all’interno dell’Organizzazione Umanitaria del Parlamento Mondiale della Sicurezza e la Pace degli Stati.

Elisabetta Villaggio ha studiato Filosofia all'Università di Bologna e frequentato un Master in Cinema e televisione a Los Angeles all'Usc (University of South California). Ha lavorato in televisione come assistente alla regia, regista, autrice e consulente per programmi Rai, Mediaset, La7 e insegna alla Rufa (Rome University of Fine Arts). La sua produzione artistica annovera, tra le altre cose, un cortometraggio, Taxi, selezionato alla Mostra del Cinema di Venezia, la direzione del film Luna e le altre, il documentario Paolo Villaggio: mi racconto e l'opera teatrale Marilyn, gli ultimi tre giorni. Ha già pubblicato un libro, dal titolo Marilyn: un intrigo dietro la morte con Bonanno Editore nell'ottobre 2012, da cui è stata tratta un'opera teatrale omonima; e scritto la mise en scène Io sono Virginia, rappresentata a maggio 2013.

Nel 2014 pubblica un nuovo romanzo "Una vita Bizzarra"

Socio Onorario e presidente dei soci onorari:

Prof. Luigi Maria Lombardi Satriani

Nato nel 1936 a San Costantino di Briatico (Vibo Valentia), Luigi Maria Lombardi Satriani è titolare di cattedra di Etnologia all’Università La Sapienza di Roma.

Ha insegnato presso gli atenei di Messina, di Napoli, della Calabria, di Austin (Texas), di San Paolo (Brasile) e ha tenuto seminari e cicli di conferenze in diverse università italiane e straniere (tra cui Amsterdam e Parigi).

È stato Senatore della Repubblica nella XIII Legislatura (dal 1996 al 2001) e ha preso parte alla Commissione Cultura Senato e alla Commissione Bicamerale sull’organizzazione mafiosa e sulle altre realtà criminali.

È stato Presidente dell’Associazione per le Scienze Etnoantropologiche (Aiesea).

Tra le opere principali, molte della quali tradotte in altri paesi, ricordiamo: Folklore e profitto (Guaraldi, 1973); Antropologia culturale e analisi della cultura subalterna (Rizzoli, 1974), Il silenzio, la memoria e lo sguardo (Sellerio, 1979); Il ponte di San Giacomo (Sellerio, 1989) e Un villaggio nella memoria(Gangemi, 1987) in collaborazione con Mariano Meligrana; Pulcinella. Il mito e la storia (Leonardo, 1992) in collaborazione con Domenico Scafoglio; Lo sguardo dell’angelo. Linee di una nuova riflessione antropologica sulla società calabrese (CS, 1992); La Stanza degli specchi (Meltemi, 1994);Nel labirinto. Itinerari metropolitani (Meltemi, 1996); De sanguine (Meltemi, 2000).

Nel 2006, insieme a Maricla Boggio, ha pubblicato Natuzza Evolo. Il dolore e la parola, che narra la vita di Natuzza, oggi settantenne, guaritore di malati per mezzo della preghiera.

Lombardi Satriani collabora a diverse riviste scientifiche e quotidiani nazionali.